Olio d’origano al cane e gatto: un’antibatterico naturale

Giorgio Sechi Di Giorgio Sechi, Amministratore a Code Pazze
Olio d'origano al cane e gatto

Sul web è disponibile una ricca varietà di contenuti, ma in questo articolo cercheremo di descriverne le proprietà benefiche dell’olio d’origano al cane e gatto in maniera semplice e esaustiva!

L’origano, la cui utilità è riconosciuta dall’antichità (il nome deriva da òros, che vuol dire monte, e ganào cioè io mi compiaccio, quindi il significato è gioia, meraviglia della montagna e allude alla bontà e alla bellezza della pianta), è ancor oggi considerato come un potente detergente naturale, ricco di antiossidanti, che migliorano il sistema immunitario.

Un po’ di storia…

medicazioni olio d'origano

L’olio vegetale di origano è da sempre apprezzato per la capacità di rallentare il deterioramento del cibo, dai tempi dell’antica Grecia e Creta. Era altresì utilizzato come medicinale per la guarigione delle ferite, mentre in Egitto come rimedio contro la tosse.

Nel Medioevo serviva per proteggere gli alimenti dalla contaminazione microbica, grazie al Carvacrol, un fenolo naturale, più potente di quelli sintetici (come l’acido carbolico, usati negli ospedali per la sterilizzazione degli strumenti chirurgici). È 26 volte più efficace come antisettico rispetto al fenolo sintetico (come confermato dagli studi di W.H. Martindale).

I suoi benefici

Antisettico olio origano

Diffidate dalle imitazioni e se utilizzate l’olio di origano al cane e gatto di Young Living (puro al 100%), ricordatevi di diluirlo con un olio vettore puro, come quello di cocco, di oliva vergine, di mandorle, prima di applicarlo sulla pelle del cane, evitando la zona occhi e genitali.

Tra i 52 oli vegetali testati, si pensava che l’origano avesse un’azione “farmacologica” contro insetti comuni come Candida albicans (lievito), E.coli, Salmonella enterica e Pseudomonas aeruginosa. I ricercatori britannici ne hanno dimostrato l’azione antibatterica contro 25 batteri.     

Come notato da W.H. Martindale, “L’olio vegetale di origano è il più potente antisettico derivato dalle piante noto. È 26 volte più attivo come antisettico rispetto al (sintetico) fenolo. Il carvacrolo, derivante dall’olio, uccide le spore, come il Bacillus cereus e il Bacillus anthracis (antrace). Entrambi vengono utilizzati nei test di antibiotici e antisettici (attività repellente e larvicidapotenziale larvidale di carvacrolo)

Non perderti l’articolo dell’aceto di mele, potresti usufruire delle sue infinite doti terapeutiche.

Come possiamo usarlo?

Olio di origano al cane e gatto

Dopo una lunga ricerca possiamo elencare diversi benefici dell’olio d’origano al cane e gatto:

  • Come protezione contro malattie come la dengue, la chikungunya e la febbre gialla, trasmesse dalle zanzare femmine e come larvicida (1) – (2);
  • possono esser usati per lavaggi esterni e/o intravescicali in piccoli animali, Escherichia Coli e Enterococcus spp. sono gli agenti più comuni associati alle infezioni del tratto urinario (3);
  • contro la Malassezia pachydermatis (4) – (5);
  • contro gli agenti patogeni responsabili dell’otite esterna in cani e gatti, anche complicata da funghi, in associazione con farmaci convenzionali come soluzione antibatterica e antimicotica (6);
  • I fenoli isomerici (principalmente carvacrolo), distruggono funghi come la Candida albicans, la muffa Aspergillus, Staphylococcus, Campylobacter, Klebsiella, E.coli, Giardia, Pseudomonas e Proteus.  In “The Cure is in the Cupboard”, Cass Ingram, D.O osserva che l’origano selvatico è una vera e propria miniera di minerali naturali , (come calcio, magnesio, zinco, ferro, potassio, rame, boro emanganese) e di vitamine C e A (beta carotene). Spiega inoltre che è in grado di distruggere tutta la varietà di funghi e lieviti, indipendentemente da dove risiedano;
  • neutralizza i vermi, ameba e protozoi. Alcuni ricercatori del Messico hanno scoperto che possiede forti azioni antiparassitarie. Nel libro “Herbal Renaissance”, l’autore Steven Foster definisce l’origano come “ alleato per alleviare indigestione, diarrea, tensione nervosa, punture di insetti, mal di denti, mal d’orecchi, reumatismi e tosse a causata da pertosse e bronchite (principalmente per gli effetti antispasmodici)”;

Una protezione ai batteri resistenti

Infine il Centro medico della Georgetown University ha condotto una ricerca sui benefici dell’uso dell’ olio d’origano al cane e gatto. È emerso che quest’olio può proteggere dai batteri resistenti ai farmaci e non ha nessuno degli effetti collaterali debilitanti degli antibiotici. I ricercatori si sono concentrati sull’effetto sui batteri dello stafilococco, che sta diventando resistente agli antibiotici, scoprendo che l’origano a bassi dosaggi contribuisce ad inibire la crescita dei batteri nelle provette.

Che ne pensi dell’olio d’origano al cane e gatto?

Comunicacelo qui sotto con un commento !

O semplicemente sui social entrando a far parte della nostra community !

Fonte :

  1. www.Pubmed.com
  2. Ingram,Dr.Cass,TheCureisinTheCupboard:HowtouseOreganoforBetterHealth.KnowledgeHouse.
  3. TheWholeDog.
  4. Journal Applied Microbiology, Volume 86, June 1999 –  Journal Applied Microbiology, Volume 88, febbraio 2000.
  5. Archives Microbiology, Volume 174, October 2000; Quarterly Review Biology, Volume 73, marzo 1998.
  6. (attività repellente e larvicidapotenziale larvidale di carvacrolo)
  7. Prevenzione contro le zanzare (1) – (2).
  8. Lavaggi esterni e/o intravescicali Escherichia Coli e Enterococcus spp. infezioni del tratto urinario (3).
  9. Malassezia pachydermatis (4) – (5).
  10. Otite esterna in cani e gatti  soluzione antibatterica e antimicotica (6).
  11. The Cure is in the Cupboard”, Cass Ingram, D.O.
  12. Libro “Herbal Renaissance” l’autore Steven Foste.
Revised by © Jessica Merra

 

Facebook Comments

The following two tabs change content below.
Giorgio Sechi

Giorgio Sechi

Amministratore a Code Pazze
Il 24 Settembre 2017 ho deciso di fondare il gruppo Code Pazze su Facebook per condividere esperienze e informazioni con tutti i proprietari di animali cani, gatti, conigli, uccelli e tanti altri... Continua a leggere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.