Malnutrizione canina: i danni creati dall’eccesso energetico

Giorgio Sechi Di Giorgio Sechi, Amministratore a Code Pazze
Malnutrizione canina i danni creati dall'eccesso energetico

Sebbene la maggior parte delle malattie osteoarticolari siano multifattoriali, la fisiopatologia di ciascuna malattia sembra essere influenzata dalla malnutrizione canina.

Le conseguenze di eccessi e carenze nutrizionali nelle malattie ortopediche dello sviluppo e / o nelle malattie osteoarticolari sono causate da un eccesso di energia e/o calcio contribuendo alla displasia dell’anca, alla displasia del gomito e all’osteocondrosi.

Malnutrizione durante la crescita

Malnutrizione durante la crescita del cane

Una malnutrizione canina, come una leggera sottoalimentazione, rispetto all’apporto energetico, può rallentare la crescita dei cuccioli, ma non influenza la taglia dell’adulto del cane.

Dopo un periodo di inibizione della crescita a causa di malnutrizione o di una malattia a breve termine, l’animale crescerà a un ritmo più veloce della media della sua età.

Conseguenze cliniche sulla malnutrizione canina

Studi sulla Malnutrizione del cane

In uno studio controllato, i cani di Great Dane hanno svolto un’alimentazione industriale senza contare i fabbisogni, inserendo un’alimentazione a piacere. È stato rivelato una maggiore frequenza di osteocondrosi nella spalla (Lavelle, 1989).

In un altro studio invece, hanno riscontrato un sovraccarico scheletro nei cuccioli, causata da un’alimentazione ad libitum arricchita con carboidrati complessi, ovvero il riso, per aumentare il peso del cane. (Meyer & Zentek, 1991). Dopo 6 mesi, entrambi i cani avevano disturbi scheletrici. 

Uno studio condotto su una cucciolata di Bovaro Bernese destinata ad essere alimentata con una dieta “BARF” (ossa e cibo crudo) svolta con il fai da te dell’allevatore, ha rivelato un fabbisogno energetico insufficiente per tutte le fasi e, a volte, un approvvigionamento di proteine ​​inadeguato. In quasi tutti i piani di alimentazione è stato riscontrato un apporto altamente inappropriato di calcio, fosforo, sodio e potassio nonché gli oligoelementi rame, zinco. (Tierarztl Prax Ausg K Kleintiere Heimtiere. 12 ottobre 2016)

Infine in uno studio sull’alimentazione casalinaga svolto su un cane Schnauzer gigante femmina di 6 mesi hanno riscontrato una zoppia e difficoltà a camminare. A causa di una dieta casalinga nutrizionalmente squilibrata durata 1 mese. (Can Vet J. 2018 Jan; 59 (1): 36-42)

Sovralimentazione durante la crescita

Sovralimentazione durante la crescita del cane

Negli animali giovani, a differenza degli adulti, un’assunzione di energia eccessiva non causa un aumento sostanziale del deposito di grasso, ma piuttosto una crescita più rapida.

In caso di cani in crescita, non ha importanza da dove assimilano la quota energetica, ovvero carboidrati, grassi o proteine ma importa se il cibo fornisce una quantità sufficiente di nutrienti specifici, la quantità di energia regolerà il tasso di crescita all’interno delle possibilità genetiche (Grøndalen e Hedhammar, 1982).

Conseguenze fisiopatologiche dell’eccesso di energia

Conseguenze fisiopatologiche dell'eccesso di energia del cane

I cuccioli non devono essere alimentati per ottenere il massimo aumento di peso, poiché questo ridurrà il periodo di crescita. Rispetto ad una dieta normale o ristretta, la sovralimentazione nei cuccioli in crescita provoca una crescita più rapida della lunghezza dell’osso e un aumento del peso corporeo. (Riser & Shirer, 1964; Hedhammar et al, 1974 ;. Kasstrom, 1975; Tvedten et al, 1977 ;. Lavelle, 1989; Meyer & Zentek, 1991;. Kealy et al, 1992).

L’eccessivo peso corporeo sovraccaricherà lo scheletro giovanile e il suo sistema di supporto. Questo può contribuire allo sviluppo di una varietà di malattie multifattoriali nei cani “ad libitum”, comprese osteocondrosi (Hedhammar et al, 1974 ;. Lavelle, 1989), displasia (Hedhammar et al, 1974 ;. Kasstrom fed, 1975) e la frammentazione e fessura del processo coronoideo (Grondalen e Hedhammar, 1982) (Figura 2).

Evoluzione dei sintomi osteoarticolari

Evoluzione e sintomi osteoarticolari del cane

Il contributo energetico influenza direttamente il tasso di crescita. Un eccesso di consumo energetico accelera la portata del peso degli adulti. Il sovraccarico risultante sulle articolazioni ancora immature, aumenta il rischio di una patologia osteoarticolare. Energia in eccesso (> 300-380 kcal / kg di peso corporeo 0,75 / d tra 2 e 5 mesi)

  • Ritmo di crescita eccessiva sovrappeso
  • Danni meccanici alla cartilagine
  • Rimodellamento osseo anormale
  • Squilibri ormonali
  • Osteocondrosi – Radius curvus – Displasia dell’anca, ecc.

Non tutti questi studi hanno studiato specificamente lo sviluppo o la condizione dell’articolazione dell’anca, ma in quelli che hanno fatto si è osservato un effetto dannoso di sovralimentazione (Riser & Shirer, 1964, Hedhammar et al., 1974, Kasstrom, 1975, Lavelle, 1989, Kealy et al., 1992).

Avete compreso come evitare la malnutrizione canina?

Comunicacelo qui sotto con un commento !

O semplicemente sui social entrando a far parte della nostra community !

Fonte:

Nutrición Enciclopedia de la Clínica Canina pag.372 – 373 – 377

1PubMed: immagine

PubMed: approvvigionamento inadeguato di nutrienti nei piani di alimentazione “BARF” per una cucciolata di cuccioli di Bovaro del Bernese.

PubMed: squilibri alimentari in un cucciolo di taglia grande, che portano a fratture da compressione, carenza di vitamina D e sospetto iperparatiroidismo secondario

Revised by © Jessica Merra 

Facebook Comments

The following two tabs change content below.
Giorgio Sechi

Giorgio Sechi

Amministratore a Code Pazze
Il 24 Settembre 2017 ho deciso di fondare il gruppo Code Pazze su Facebook per condividere esperienze e informazioni con tutti i proprietari di animali cani, gatti, conigli, uccelli e tanti altri... Continua a leggere.