Il coniglio: conosciamolo meglio insieme

Frieda Thedy Di Frieda Thedy, Medico Veterinario, specializzata in chirurgia e medicina - animali esotici a Code Pazze

La nostra Dottoressa Frida Thedy ha deciso di dedicare una guida originale e ricca al linguaggio del coniglio.

Conosciamolo meglio

Conosciamo il coniglio

Il coniglio è un piccolo animale curioso ed esploratore ed ama vivere in gruppo o in famiglia e restare assieme ad altri individui.
Difende il suo territorio e comunica grazie agli odori e alle posture per esprimere il suo ruolo sulla scala gerarchica. È molto ansioso e marca con urine e feci tutto ciò che è nuovo nell’ambiente.

Di giorno ama dormire mentre preferisce muoversi al tramonto e alla mattina. In natura è abituato ad essere una preda quindi si allarma ogni rumore e movimento improvviso, ma appena si ambienta ed impara a fidarsi delle persone che conosce ha bisogno di affetto: vi seguirà e giocherà con voi facendovi compagnia anche per 10 anni, preparatevi!

Non parlo ma comunico e se…

Comunicazione del coniglio

  • grugnisco: sono molto arrabbiato e sto per aggredire!
  • borbotto: sono rilassato;
  • digrigno i denti: provo molto dolore;
  • grido: sono stressato, ho paura, ho dolore;
  • scuoto la testa e batto il piede: sono molto infastidito;
  • mi lecco le labbra: sono stressato.

Chiedo aiuto quando…

Il coniglio chiede aiuto

In natura il coniglio non può permettersi di dimostrare il suo dolore quindi è abituato a non lamentarsi mai: mi raccomando, fate attenzione a qualsiasi piccolo segno per un controllo!
Una visita dal veterinario è comunque consigliata quando notate:

  • feci abbondanti e molli;
  • sangue nelle urine stitichezza: feci piccole o assenti starnuti o difficoltà respiratorie isolamento in un angolo denti anteriori troppo lunghi cute secca e perdita di pelo ferite sulle zampine;
  • rifiuto di cibo o di acqua.

Come prepararmi la casa?

Sistemazione del coniglio

Non è un animale da gabbia, ama girare per una stanza assieme a voi, ma purtroppo ha il brutto vizio di rosicchiare qualsiasi oggetto, quindi attenzione ai fili elettrici che potrebbero essere fatali.

Potete proporgli uno spazio dedicato per riposarsi, l’ideale è una gabbia abbastanza ampia con una casetta di cartone con un po’ di fieno ed una lettiera per i bisogni (è un animale molto pulito e si abitua facilmente a sporcare sempre nello stesso posto).

È necessario un fondo solido ricoperto da abbondante lettiera (stracci, trucioli, pellet di carta riciclata o tutolo di mais, paglia, fieno) per prevenire lesioni alle zampe. (Importante evitare la sabbietta dei gatti). Inoltre è un giocherellone e se deve stare parecchio tempo da solo si diverte con rametti di legno e palline.

Attenzione a non esporlo a correnti d’aria perché soffre molto gli sbalzi di temperatura; preferisce il freddo al gran caldo perché non può sudare e potrebbe andare in crisi respiratoria!

Sai qual è il suo cibo preferito?

Alimentazione preferita del coniglio

È un erbivoro stretto, quindi ama una bella insalata mista, pulita e fresca, erba non inquinata e tanto fieno.
Spesso si ammala a causa di una cattiva alimentazione quindi è ottimale riconoscere gli alimenti che può mangiare e preferisce!

Attenzione a cosa non può mangiare!

Per quanto la dieta sia scorretta, il cambio di alimentazione deve essere fatto con molta gradualità nel coniglio. Si deve lasciare il tempo ai batteri intestinali di adattarsi ai nuovi alimenti, altrimenti la conseguenza sarà una diarrea più o meno grave, anche potenzialmente letale.

Ricordate:

  • se non mangia per più di 24 ore di fila occorre immediatamente una visita veterinaria!
  • se volete dargli la frutta rimuovete sempre il nocciolo! è presente una sostanza chiamata amigdalina, Dopo l’ingestione del nocciolo, gli acidi presenti nello stomaco sono in grado di romperlo facendo fuoriuscire questa sostanza che viene modificata dalla flora batterica intestinale.

Il coniglio un apparato digerente fatto per ingerire cibo in continuazione. Deve essere sempre in movimento, e il carburante che lo fa muovere è la fibra grossolana, quindi il fieno e l’erba fresca.

Ora conoscete tutto del coniglio..interessante vero?

Lasciateci un commento qui sotto o scriveteci sui social se desiderate approfondire qualche punto della guida.

Con la preziosa collaborazione della Frida Thèdy cercheremo di risponderti nel modo più esauriente possibile!

Dott.ssa Frida Thedy Code Pazze
www.adlersrl.it

 

Editor © Frida Thèdy

Facebook Comments

The following two tabs change content below.
Frieda Thedy

Frieda Thedy

Medico Veterinario, specializzata in chirurgia e medicina - animali esotici a Code Pazze
Dal 1990 applico protocolli terapeutici che spaziano dalla Allopatia, alle Mesoterapia utilizzando, dove possibile, la Fitoterapia e L’omotossicologia, al fine di limitare il più possibile gli effetti collaterali indesiderati della cosiddetta “Medicina convenzionale”...Continua a leggere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

backtotop