Broccoli al cane: un’ortaggio che distrugge le cellule tumorali

Giorgio Sechi Di Giorgio Sechi, Amministratore a Code Pazze

Somministrare broccoli al cane, come tutte le verdure fanno bene alla salute.

Sono infatti ritenute un buon antiossidante, a difesa dai radicali liberi: le sostanze antiossidanti hanno il compito di neutralizzare i radicali liberi proteggendo l’organismo dall’invecchiamento precoce e dall’insorgenza di svariate patologie.

Stai alimentando il tuo amico a 4 zampe con cibo industriale e pensi che questo articolo non ti interessi? Sbagli!!

Ti sei perso le ultime notizie?

News alimentazione industriale

È importante sapere che il cibo industriale, non sempre sulle etichette riporta lo stesso cibo contenuto all’interno.

L’AAFCO è l’Associazione dei funzionari americani che partecipano al controllo dei mangimi industriali e ha il compito di far rispettare le leggi e le normative dello stato in merito alla sicurezza.

Recentemente è stato pubblicato uno studio da diversi scienziati, tra cui il Dr. Joshua Stern e Il Dr. Stern, (cardiologo cinofilo) attirando l’attenzione di tutti i Nutrizionisti e Veterinari, i cibi nominati da diverse persone, TOP di gamma come:

  • Acana
  • Orijen
  • Taste of the Wild e molti altri

hanno provocato una carenza di Taurina nei cani e cardiomiopatia dilatativa canina ovvero “DCM”.

Composizione chimica per 100g di broccolo crudo

Proprietà dei broccoli

  • acqua: 92 g
  • proteine: 3 g
  • lipidi: 0,4 g
  • carboidrati: 3.1 g
  • amido: 0 g
  • zuccheri solubili: 3.1 g
  • fibra: 3.1 g
  • Kcal: 27
  • sodio: 12 mg
  • potassio: 340 mg
  • ferro: 0.8 mg
  • calcio: 28 mg
  • fosforo: 66
  • tiamina: 0.04 mg
  • vitamina A: 2
  • vitamina C: 54 mg

Cosa dicono gli studi?

Broccoli studi scientifici cani

Al contrario di quello che si dice sul web, i broccoli al cane, sono un’alimento importante nella sua alimentazione ma anche di altri animali.

Diversi studi mostrano che il sulforaphane trovato nei broccoli distrugge le cellule tumorali e le cellule danneggiate nei cani.

  • Veterinary and Comprarative Oncology: recenti evidenze in vitro e in vivoi modelli suggeriscono che il sulforafano (SFN), presente nelle verdure crocifere crude, può avere utilità nella chemioprevenzione, come agente antineoplastico e come scavenger di radicali liberi.
  • 1 PubMed: questo studio ha esplorato se il sulforafano abbia modificato i livelli basali [Ca²⁺] i in cellule di rene canino Madin-Darby sospese (MDCK) utilizzando fura-2 come colorante fluorescente sensibile al Ca²⁺. Il sulforafano a concentrazioni comprese tra 2,5-10 microM è aumentato [Ca²⁺] i in modo dipendente dalla concentrazione.
  • 2 PubMed: c’è stata un’associazione inversa tra consumo di verdure almeno 3 volte / settimana e rischio di sviluppo TCC ( neoplasia di origine uroteliale. Conclusioni e rilevanza clinica: i risultati suggeriscono che il consumo di alcune verdure può impedire o rallentare lo sviluppo del TCC negli Scottish Terrier.
  • 3 PubMed: è stato dimostrato che il sulforafano sopprime la crescita del tumore con diversi meccanismi, tra cui l’inibizione delle deacetilasi dell’istone. Una tendenza alla diminuzione dell’attività dell’istone deacetilasi è stata osservata a 1 ora dopo il consumo e una significativa diminuzione è stata osservata a 24 ore dopo il consumo.

Questi studi sono stati condotti con un integratore di germogli di broccoli commerciali, associandone ogni beneficio.

Come dobbiamo usare i broccoli?

Alimentazione cane i broccoli

Se non sei un’amante di integratori sintetici per il tuo animale, ti consiglio di usare i germogli dei broccoli nell’alimentazione, proprio come dovresti fare con qualsiasi altra verdura o frutta! Ma presta molta attenzione alla frutta con nocciolo, il nocciolo è tossico!

Tutta la frutta e la verdura non va cucinata, il processo di cottura, sebbene faciliti in qualche modo la digestione, tende ad aumentare gli zuccheri semplici presenti. Alzando di livello l’indice glicemico dell’alimento.

I Broccoli al cane, si utilizzano crudi e frullati, non più del 5%, in questo modo aumentano la superficie di attacco per la microflora intestinale senza alterarne l’indice glicemico.

Se lo usate intero può dar luogo a fermentazioni anomale legate a sovra-crescite di popolazioni batteriche non sarà assimilabile, perdendo l’assorbimento di sali minerali, vitamine e l’azione antitumorale.

Il mio cane soffre di gastrite

gastrite cane

Bisogna assolutamente evitare i broccoli al cane se soffre di gastrite, in quanto ricchi di acido ossalico.

Questa sostanza è considerata un fattore antinutrizionale. Essa infatti riduce i minerali ingeriti, evitandone l’assorbimento da parte dell’organismo. In caso di assunzione massiccia, gli ossalati si vanno a legare al calcio sierico una volta assorbiti dall’intestino tenue.

La concentrazione del minerale nel sangue diminuisce rapidamente e causa disturbi acuti nel soggetto: contrazioni involontarie dei muscoli, crampi, tremori, crisi tetaniche.

Quando ingerito, l’acido ossalico si lega a diversi minerali (tra cui calcio, magnesio, ferro), costituendo gli ossalati. La sostanza quindi ne impedisce il normale assorbimento nell’intestino. La combinazione con gli ioni metallici (come il calcio), rende questo acido un pericolo per intestino e reni.

Cosa aspetti?? Somministrerai i broccoli al cane?

Comunicacelo qui sotto con un commento !

O semplicemente sui social entrando a far parte della nostra community !

Fonte:

AAFCO: Association of American Feed Control Officials

PlosOne: carenza di taurina e cardiomiopatia dilatativa nei golden retriever alimentati con diete commerciali

Crea: consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria

Inran: acido ossalico

Veterinary and Comprarative Oncology: gli effetti del sulforafano sulla proliferazione e invasione dell’osteosarcoma canino

PubMed: effetti indipendenti del sulforafano composto dai broccoli derivati ​​dall’influenza e dall’apoptosi del Ca² in cellule tubulari renali canine Madin-Darby.

PubMed: valutazione dell’effetto del consumo di vegetali nella riduzione del rischio di carcinoma a cellule transizionali della vescica urinaria in Scottish Terrier.

PubMed: assorbimento del sulforaphane e attività dell’istone deacetilasi a seguito di un singolo dosaggio di integratore di germogli di broccoli in cani normali.

Immagini: 1 – 2 – 345

Revised by © Jessica Merra

 

Facebook Comments

The following two tabs change content below.
Giorgio Sechi

Giorgio Sechi

Amministratore a Code Pazze
Il 24 Settembre 2017 ho deciso di fondare il gruppo Code Pazze su Facebook per condividere esperienze e informazioni con tutti i proprietari di animali cani, gatti, conigli, uccelli e tanti altri... Continua a leggere.