Alimentazione industriale per cani causa malattie cardiache

Giorgio Sechi Di Giorgio Sechi, Amministratore a Code Pazze

La (FDA) Food and Drug Administration degli Stati Uniti, sta allertando i proprietari di animali domestici e i veterinari, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni di cardiomiopatia dilatativa canina (DCM). Questo perchè la malattia sarebbe causata dall’alimentazione industriale per cani. 

Le razze predisposte e non

malattia cardiomiopatia dilatativa canina (DCM)

Insolitamente questo problema si presenta alle razze non predisposte alla malattia cardiomiopatia dilatativa canina (DCM).

Da un punto di vista clinico, la patologia, si dimostra caratterizzata da una diminuzione progressiva della funzione contrattile e da conseguente dilatazione del ventricolo sinistro.

Le razze che sono in genere più frequentemente colpite dal DCM sono di taglia grande e gigante, come gli Alani, i Boxer, i Terranova, i Wolfhound irlandesi, i San Bernardo e i Doberman.

I meno colpiti

È meno comune nei cani di piccola (come i Pinscher) e media taglia, tranne i Cocker Spaniel americani e inglesi. Tuttavia, i casi che sono stati segnalati alla FDA hanno incluso Golden e Labrador Retrievers, Whippets, uno Shih Tzu, un Bulldog e schnauzers in miniatura, così come razze miste.

Infine, le cartelle cliniche relative di quattro casi di DCM atipici, (tre Golden Retriever e un Labrador Retriever) mostrano che questi cani avevano bassi livelli di sangue intero dell’aminoacido taurina.

Ma pochi sanno che i cani sono in grado di sintetizzare taurina sufficiente quando, i precursori degli amminoacidi solforati, la metionina e / o la cisteina, sono presenti in quantità adeguate nella loro dieta cruda, ovvero BARF.

Preziosi consigli

patologie cardiovascolari canine

A differenza di quanto avviene per i programmi di screening di altre patologie cardiovascolari, un singolo esame non può essere considerato definitivo per dichiarare i cani esenti.

Questo perchè si tratta di una malattia progressiva che può essere diagnosticata nella maggior parte dei casi solo in soggetti dai 2 anni in su.

Consigliamo a tutti i proprietari e Veterinari di segnalare questi problemi alla FDA  per raccogliere più dati possibili, provenienti da ogni parte del mondo.

La Causa

Carboidrati complessi causano patologie cardiovascolari canine

Nei casi segnalati alla FDA, sono somministrate diete che includono patate o legumi come piselli e lenticchie. Altri “legumi” (semi di legumi) e le loro proteine, amido e derivati ​​dalle fibre. Ingredienti Industriali ma anche ingredienti che troviamo nelle diete Casalinghe con carboidrati complessi e nelle diete Vegan.

Se stai usando l’alimentazione industriale per cani fai attenzione!!

Sei stato avvertito dal tuo veterinario da queste nuove rivelazioni?

Comunicacelo qui sotto con un commento !

O semplicemente sui social entrando a far parte della nostra community !

 

 

Fonte:

FSA: Fondazione Salute Animale

FDA: potenziale connessione tra dieta e casi di malattia cardiaca canina

 

Revised by © Jessica Merra 

 

Facebook Comments

The following two tabs change content below.
Giorgio Sechi

Giorgio Sechi

Amministratore a Code Pazze
Il 24 Settembre 2017 ho deciso di fondare il gruppo Code Pazze su Facebook per condividere esperienze e informazioni con tutti i proprietari di animali cani, gatti, conigli, uccelli e tanti altri... Continua a leggere.