Addestramento coercitivo al K9 Security Ireland exposed

Giorgio Sechi Di Giorgio Sechi, Amministratore a Code Pazze
Addestramento ceoercitivo K9 Security Ireland exposed

Nelle ultime ore gira in rete un tipo di addestramento coercitivo sponsorizzato dalla K9 Security Ireland exposed.

Il video è stato girato nel loro centro cinofilo a Roscrea in Irlanda, promuovendo un addestramento violento. Tutto questo per far apprendere più velocemente al cane i comandi, instaurando un rapporto del tutto sbagliato.

Per questo motivo, abbiamo svolto questo articolo con la rivisitazione di un professionista qualificato come Samantha Baronti.

La 1 tecnica usata

Mamma morde il cucciolo Inibizione

Questi non sono metodi educativi o di addestramento che consigliamo ai nostri lettori, ma vogliamo fare un’analisi approfondita cercando di capire cosa voleva trasmettere questo addestratore Irlandese. 

Cerchiamo di analizzare tutti i movimenti del video:

  • Prende il cane con le sue mani alla gola e lo alza a 2 zampe.
  • Prende il cane sempre con le mani alla gola e lo scuote.

L‘addestratore cinofilo prende il cane dalla gola e lo alza con tutta la forza per spiegargli chiaramente chi comanda e che deve fare tutto ciò che lui dice.

Riprendendo lo stesso atteggiamento canino ovvero “l’inibizione del morso” come quando la mamma sgrida il suo cagnolino. Lo fa attraverso un morso, attenuando la pressione, o con un ringhio con l’obbiettivo di correggere il comportamento sbagliato. 

Dobbiamo ricordare a tutti quelli che vogliono seguire questo metodo di addestramento coercitivo che noi siamo i loro conduttori, i loro amici, comunichiamo con loro in modo semplice e garbato, non siamo cani e non comunichiamo con un morso!

Per insegnare il Terra/Down

Addestramento comando Terra Down

Questo comando al cane, viene insegnato da tutti gli addestratori cinofili con un gioco, un premietto andandolo a premiare quando fa il comando corretto.

Bisogna posizionare il premio/gioco davanti al suo muso e man mano va fatto abbassare fino a terra con l’intento che il cane ci segua in questo movimento.

Invece l’addestratore del video ha un metodo che fa molto discutere. Per insegnare al cane a sdraiarsi rapidamente lo colpiva con il palmo della mano sulla fronte, come dimostra il video, con l’obbiettivo di insegnare il comando in modo rapido. Al suo movimento, il cane doveva sdraiarsi subito.

Rassicurava il cane con una carezza

Accarezza il cane e poi lo maltratta

Dato che i comandi dell’addestratore Irlandese venivano ascoltati alla perfezione, premiava il cane con una bella carezza. Peccato che questa carezza finiva con una numero indescrivibile di schiaffi, aumentando sempre di più la forza.

Nel profilo Facebook K9 Security Ireland exposed, dopo la pubblicazione del video svolto nel loro campo d’addestramento, più di 500 persone, si sono imbattute cercando di segnalare alle autorità questo tipo di addestramento coercitivo.

Questo metodo di addestramento coercitivo non si preoccupa di curare lo stato psicologico, emotivo o la relazione tra conduttore e il proprio cane. Come dice la scienza tutti gli esseri viventi hanno una mente, e se vivono un’emozione traumatica di conseguenza si ripercuote sullo stato nervoso e comportamentale.

I consigli di Code Pazze

Code Pazze consigli addestramento

Diffidate assolutamente da questi metodi d’insegnamento per i vostri amici a 4 zampe e se vi capita un’addestratore che usa un addestramento coercitivo, comunicatelo subito alla federazione in cui è registrato:

Un animale appartenente ad un branco o ad una famiglia non vuole mai arrivare ad un conflitto fisico e non vorrebbe mai mettere in pericolo la sua salute e quella del suo branco inutilmente. Gli addestratori hanno interpretato questi rituali con l’intento di far avere l’attenzione al capobranco, seguito dal cane in tutti i suoi comandi.

Questo metodo di addestramento coercitivo è ancora usato in diversi centri cinofili e si tratta di un metodo antiquato e del tutto errato! In questo modo il cane apprende che deve avere paura delle conseguenze spesso negative e dolorose.

Effetti della coercizione

Effetti della coercizione

Tanti possono gli effetti della coercizione, tra cui:

  • stati di ansia e di stress, che portano ad un abbassamento della soglia di attenzione e quindi di apprendimento.
  • Aggressività.
  • Insicurezza.
  • Paura.
  • Fobie,
  • Evitamento,
  • Impotenza appresa.
  • Abbassamento delle difese immunitarie.
  • Traumi fisici.

L’impotenza appresa, si manifesta in animali sottoposti a maltrattamento fisico, e messi in condizione di non poter fuggire per evitare lo shock. Per loro non esiste comportamento o strategia per ovviare il maltrattamento e rinuncia a difendersi, subisce passivamente senza reagire, non guarda, non si muove o se lo fa, non in modo e energico. Appare passivo e inerte.

Violenze fisiche, abusi prodotti da utilizzo del collare a strangolo, con le punte o elettrico senza poter evitare l’evento negativo, sviluppano l’impotenza appresa. L’impotenza appresa è la morte emotiva, mentale e sociale del cane. Inizialmente può sembrare il risultato sperato, perché elimina il comportamento sgradito, ma va a gravare pesantemente sul benessere del cane.

La coercizione, oltre a provocare dolore fisico, impedisce l’instaurare un rapporto di fiducia tra cane e uomo causando aggressività per la difesa dal dolore. Inoltre non corregge il comportamento ma lo inibisce.

Cosa dice la legge?

Questo metodo d’insegnamento è vietato dalla legge e integra a tutti gli effetti nel reato di maltrattamento di animali.

Art. 7 della legge 201/2010:

Nessun animale da compagnia può essere addestrato con metodi che possono danneggiare la sua salute e il suo benessere, in particolare costringendo l’animale ad oltrepassare la sua capacità o forza naturale, o utilizzando metodi artificiali che causano dolori, sofferenze e angosce inutili.

la legge 189/2004 – Art. 544-ter:

La normativa ritiene che tali reati pluri-offensivi rechino danno al sentimento di pietà che noi umani proviamo. In particolare l’Art. 544-ter include l’addestramento e l’educazione. Chiunque per crudeltà o senza necessità cagiona una lesione ovvero lo sottopone a servizi, comportamenti, fatiche, lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 a 18 mesi o con una multa da 5.000 a 30.000 euro.

Il video originale

Promuovete questo tipo di addestramento coercitivo?

Comunicacelo qui sotto con un commento !

O semplicemente sui social entrando a far parte della nostra community !

Fonte:

Video: K9 Security Ireland exposed

Il maltrattamento mascherato da addestramento

Parlamento Italiano

Normativa sugli animali d’affezione

Revised by © Jessica Merra

Facebook Comments

The following two tabs change content below.
Giorgio Sechi

Giorgio Sechi

Amministratore a Code Pazze
Il 24 Settembre 2017 ho deciso di fondare il gruppo Code Pazze su Facebook per condividere esperienze e informazioni con tutti i proprietari di animali cani, gatti, conigli, uccelli e tanti altri... Continua a leggere.